Commercio su aree pubbliche - Carta di esercizio e attestazione  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

Carta di esercizio

La Regione Lombardia ha stabilito che ogni operatore di commercio su aree pubbliche deve possedere un documento contenente tutte le informazioni relative alle attività svolte e ai posteggi in concessione (Deliberazione della Giunta Regionale 25/11/2009, n. 8/10615 modificata poi dalla Deliberazione della Giunta Regionale 13/01/2010, n. 8/11003). Questo documento si chiama "carta di esercizio".

Ogni singola attività (impresa/società/singolo) deve avere una carta di esercizio che elenca tutti i posteggi.

In caso di attività intestata a più soci:
- serve sempre solo una carta di esercizio
- deve essere allegata la fotografia del legale rappresentante
- deve essere prodotto il foglio aggiuntivo per ogni singolo socio, dipendente, coadiuvante, ecc.
 
La carta ha validità permanente; rimane obbligo dell'operatore provvedere alla variazione/riemissione della carta ogni qualvolta avvengono variazioni alla situazione.
 
La carta di esercizio deve essere fatta vidimare presso ogni Comune ove l'operatore su aree pubbliche ha titolo per esercitare l'attività.
 
La compilazione della Carta di Esercizio per operatori su aree pubbliche e l'attestazione dovrà essere effettuata esclusivamente in modalità telematica, attraverso un servizio applicativo che Regione Lombardia ha predisposto all'interno della piattaforma informatica MUTA (Modello Unico Trasmissione Atti).
Gli strumenti necessari per l'utilizzo dell'applicativo informatico dedicato alla Carta di Esercizio sono la Posta Elettronica Certificata (PEC) e la Firma Digitale.
 
Nel caso in cui l'operatore su aree pubbliche non sia in possesso di PEC e Firma Digitale, può avvalersi di un "intermediario", ovvero sia una persona (ad esempio: un commercialista) a cui l'operatore su aree pubbliche delega, mediante procura speciale, le operazioni di compilazione e sottoscrizione della Carta di Esercizio, sia delegando l'Associazione di categoria mediante procura speciale.
 
Vidimazione dei titoli presenti nelle carte di esercizio
Le vidimazioni dei singoli titoli presenti nelle Carte di esercizio (sia quelle oggetto di conversione che per quelle nuove) verranno gestite informaticamente:
- direttamente dalle associazioni di categoria ("intermediario esclusivo") nel caso in cui l'operatore su aree pubbliche si sia rivolto alle Associazioni per la compilazione della propria Carta di Esercizio;
- dai singoli Comuni in cui l'operatore svolge l'attività su posteggio nel caso in cui l'operatore su aree pubbliche abbia compilato direttamente (o delegando un "intermediario") la proprio Carta di Esercizio.
Di conseguenza, l'operatore non dovrà recarsi direttamente dai singoli Comuni per le operazioni di vidimazione.
 
Attestazione dei requisiti
A differenza della carta di esercizio che contempla, in un unico documento, tutti i posteggi intestati, l'attestazione dei requisiti deve essere verificata annualmente da uno dei Comuni nei quali l'operatore su aree pubbliche esercita l'attività.
L'attestazione non prevede la formula dell' autodichiarazione; deve infatti essere compilata e firmata dal legale rappresentante dell'Associazione di categoria o dal funzionario comunale.
 
L'attestazione ha l'obiettivo di elencare la regolarità amministrativa, previdenziale, fiscale ed assistenziale: iscrizione al registro delle imprese presso la CCIAA, iscrizione all'INPS e all'INAIL (qualora dovuta), presentazione del modello unico con redditi d'impresa.
I titolari di posteggio isolato, non hanno l'obbligo di possedere la Carta di Esercizio, tuttavia devono comunque ottenere l'attestazione annuale.
 
La procedura non prevede il rilascio immediato del documento perché sono necessari gli accertamenti presso i singoli enti.

 

Compilazione dell'attestazione
La compilazione dell'attestazione (da allegare alla Carta di esercizio) dovrà essere effettuata informaticamente, ogni anno, esclusivamente dalle associazioni di categoria o da uno dei Comuni sede di posteggio (i titolari di posteggio isolati non hanno l'obbligo di possedere e compilare la Carta di esercizio ma dovranno comunque ottenere l'Attestazione).
L'attestazione è annuale e prevede quindi la riemissione ogni anno.
 
Destinatari del servizio:
Carta d'esercizio
Tutti i commercianti ambulanti che esercitano l'attività in posteggi fissi (mercati periodici e fiere ricorrenti).
 
Attestazione annuale
Tutti i commercianti ambulanti

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITÀ PRODUTTIVE

Palazzo comunale, Via Cardinal Minoretti,19 - Primo piano

COSA OCCORRE FARE PER:  

Quando richiedere il servizio
L'attestazione deve essere rinnovata ogni anno entro il 31 dicembre; oltre tale data l'operatore è passibile di sanzione pecuniaria (3000/3.500€).

QUANDO:  

L´attestazione deve essere rinnovata ogni anno entro il 31 dicembre; oltre tale data l´operatore è passibile di sanzione pecuniaria (3000/3.500€). La carta d´esercizio non necessita di rinnovo; deve comunque essere mantenuta aggiornata in caso di modifiche.

TEMPI:  

L´attestazione dei requisiti è rilasciata entro 90 giorni dalla data di richiesta di rilascio.

COSTI:  

Entrambe le operazioni (assistenza della carta di esercizio e redazione dell´attestazione) devono essere svolte dall´Ufficio comunale competente e dalle Associazioni di categoria in forma gratuita. Si precisa che le Associazioni di categoria devono garantire la gratuità delle operazioni anche ai non associati

NORMATIVA:  

D.G.R. Lombardia 25/11/2009, n.8/10615  (modificata dalla D.G.R. 13/01/2010 n.8/11003)

RESPONSABILE:  

Giovanna Cattaneo

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Nido d´Infanzia comunale: