Comunicazione inizio lavori (CIL e CILA)  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE:  

La C.I.L. è la comunicazione che si può presentare per gli interventi previsti all’art.6 del D.P.R. n.380/2001.

La C.I.L.A. è la comunicazione che si può presentare per gli interventi previsti all’art.6-bis del D.P.R. n.380/2001.

DOVE RIVOLGERSI:  

UFFICIO EDILIZIA PRIVATA

Palazzo comunale, Via Cardinal Minoretti,19 - Primo Terra

COSA OCCORRE FARE PER:  

La comunicazione dovrà essere compilata utilizzando gli appositi modelli conformi alla modulistica nazionale adottata con l'accordo tra Governo, Regione ed Enti Locali del 4 maggio 2017, come previsto dal D.Lgs. 25/11/2016 n. 222.

C.I.L.A. e  C.I.L. vanno presentate complete della documentazione all´Ufficio Tecnico Edilizia Privata prima o anche contestualmente all´inizio dei lavori.

QUANDO:  

Comunicazione inizio lavori asseverata (C.I.L.A.)
(articolo 6 comma 4 D.P.R. 06 giugno 2001)

a) interventi di manutenzione straordinaria, le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i servizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino la volumetria complessiva degli edifici e non comportino modifiche delle destinazioni di uso. Nell´ambito degli interventi di manutenzione straordinaria sono ricompresi anche quelli consistenti nel frazionamento o accorpamento delle unità immobiliari con esecuzione di opere anche se comportanti la variazione delle superfici delle singole unità immobiliari nonché del carico urbanistico purché non sia modificata la volumetria complessiva degli edifici e si mantenga l´originaria destinazione d´uso, ivi compresa l´apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell´edificio;

b) le modifiche interne di carattere edilizio sulla superficie coperta dei fabbricati adibiti ad esercizio
d´impresa, sempre che non riguardino le parti strutturali, ovvero le modifiche della destinazione
d´uso dei locali adibiti ad esercizio d´impresa.


Comunicazione inizio lavori (C.I.L.)
(articolo 6 comma 2 D.P.R. 06 giugno 2001)

a) le opere dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere immediatamente rimosse al cessare della necessità e, comunque, entro un termine non superiore a novanta giorni;

b) le opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni, anche per aree di sosta, che siano contenute entro l´indice di permeabilità, ove stabilito dallo strumento urbanistico comunale, ivi compresa la realizzazione di intercapedini interamente interrate e non accessibili, vasche di raccolta delle acque, locali tombati;

c) i pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A) di cui al decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444;

d) le aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo delle aree pertinenziali degli edifici;

TEMPI:  

Ai sensi di legge la C.I.L. e la C.I.L.A. avrà efficacia dal momento della sua presentazione, salvo interruzioni o sospensione dei termini che dovranno avvenire entro 30 giorni dalla presentazione.

COSTI:  

Pagamento diritti di segreteria.

NORMATIVA:  

La disciplina delle attività di edilizia libera è regolata dall’ art. 6  e 6-bis del DPR n. 380 del 6 giugno 2001:"Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia", come modificato dall’art. 17 del Decreto Legge 12.09.2014 n.133 convertito in Legge del 11.11.2014 n.164

RESPONSABILE:  

Geometra Antonio Sala

Versione Stampabile Versione Stampabile

  • Segnalazione Guasti
  • Carta di identità elettronica (CIE)
  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Amministrazione Trasparente
  • Albo Pretorio
  • PagoPA
  • Nido d´Infanzia comunale: